Piemonte, Verbania

La guida completa di Omegna – la città di Gianni Rodari

Omegna è una cittadina con circa 15 mila abitanti che si trova in Piemonte e, più precisamente, nella parte estrema settentrionale del Lago d’Orta nella provincia del Verbano – Cusio – Ossola. Molto tranquilla, si gira davvero in poco tempo ed è la meta perfetta per una gita in giornata.

COME RAGGIUNGERE OMEGNA?

1. In macchina: Omegna dista circa 100 km da Milano ed è raggiungibile tramite l’autostrada A8, bisogna prendere la deviazione A26 direzione Gravellona Toce ed uscire proprio a Gravellona Toce per poi proseguire per la SR229 direzione Omegna – Lago d’Orta per circa 6 km.
2. In treno: sono due le stazioni ferroviarie presente nella cittadina piemontese, una in centro ed una nella frazione di Crusinallo. Qui passa la linea Domodossola – Novara.
3. In battello: da marzo ad ottobre è anche possibile raggiungere Omegna con il servizio di navigazione pubblica sul Lago d’Orta.
4. In aereo: l’aeroporto più vicino è quello di Malpensa che si trova a circa 65 km.

DOVE PARCHEGGIARE AD OMEGNA?

Sono diversi i parcheggi presenti ad Omegna sia lungo il lago, ma anche verso la parte interna dove potete lasciare la vostra macchina o con il disco orario oppure pagando l’apposito ticket. Se invece avete intenzione di fermarvi a lungo, allora vi consiglio di utilizzare i silos presenti.

COSA VEDERE AD OMEGNA?

Il centro storico: perdetevi nelle viuzze colorate di Omegna e lasciatevi guidare dalla storia, dall’arte e dagli odori.
Chiesa di Sant’Ambrogio: un’imponente costruzione tardo romanica con un imponente organo al suo interno.
Chiesa parrocchiale di San Gaudenzio: si trova nella frazione di Crusinallo ed è ritenuta, secondo la tradizione, una delle cento chiese fondate dal missionario greco San Giulio. Risale al XI secolo.
La casa di Gianni Rodari: in via Giuseppe Mazzini n.56, qui nacque il famoso poeta e c’è una targa sulla casa per ricordarlo. Nonostante da bambino si trasferisca in provincia di Varese, resterà sempre legato ad Omegna ed al Lago d’Orta.
Ponte Antico: costruito nel XV secolo, è composto da due archi ed è caratterizzato da una struttura in salita ed in discesa, come tutti i ponti medievali.
Il villaggio operaio De Angeli Frua: realizzato ad inizio XX secolo per l’azienda cotoniera De Angeli.
Parco della Fantasia: un parco a tema letterario e cinematografico che la città di Omegna ha dedicato a Gianni Rodari.

CURIOSITA’ SU OMEGNA

1. Le ultime due domeniche di agosto si celebra la festa in onore del Santo Patrono adottivo, San Vito. Ad attirare l’attenzione è lo spettacolo dei fuochi artificiali sul lago a cui partecipano anche rappresentanze estere.
2. E’ la città natale di Alfonso Bialetti, famoso imprenditore e fondatore dell’omonima industria.
3. Omegna gode di un fenomeno naturalistico unico: la Nigoglia, un emissario che l’attraversa e che invece di confluire nel lago da questo esce per poi arrampicarsi verso la montagna, sfidando la gravità. Un’unicità di cui i cittadini di Omegna vanno molto orgogliosi tanto che, sul palazzo del comune, c’è la scritta “La nigoglia va in su e la legge la dettiamo noi”.

(Visited 25 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.